Liberamente tratto da” Pulcinella e il pesce d’argento” di Emanuele Luzzati

Musiche: Daniele Sepe, Farawalla, Zap Mama, Frescobaldi, canzone originale “Pulcinella” di Rosalise Gentile

C’era una volta una tarantella che narrava di Pulcinella.

Pulcinella era povero in canna e viveva in una capanna, senza porta e senza tetto e la paglia era il suo letto.

In quel letto dormivano in otto, cinque figli, la moglie e il suo gatto e siccome si sentiva un po’ stretto, tutte le notti scendeva dal letto e guardava la luna e diceva:” Son senza fortuna!

Il povero Pulcinella incontra un pesciolino d’argento capace di esaudire qualsiasi desiderio.

Una vera fortuna per l’avida moglie, ma chi troppo vuole….

Una storia divertente che insegna ad accontentarci di ciò che abbiamo e a coltivare i rapporti e le cose veramente importanti della nostra vita.

Classe 4^