Liberamente tratto da una favola di Italo Calvino

Musiche: Renée Aubry, Fabrizio De Andrè, Madredeus, Cirque du Soleil, Ludovico Einaudi, Velvet Underground

Re Clodoveo ritorna dalla guerra ed è ansioso di rivedere la figlia Verbena, ma intorno alla sua città è cresciuta un’inestricabile foresta e il re si ritrova a vagare in un labirinto di radici che sembrano rami, di rami che si confondono con le radici.

E come lui si perdono la bella Verbena e il giovane Mirtillo, l’infedele matrigna e il ministro traditore tanto che a tornare a palazzo sembra impossibile e bisogna cercarsi e inseguirsi alla luce delle torce, finchè il mistero della foresta radice labirinto non verrà risolto….

La fiaba dimenticata di uno dei più grandi scrittori italiani: una storia singolare, ricca di metafore, complessa e affascinante.

Classe 5^